Le Origini del Poker

 

Andiamo indietro nel tempo, prima che ci fosse un gioco chiamato Texas Hold’em, o ancora prima che ci fosse un gioco chiamato Poker. Anche se comunemente si crede che il poker è stato creato circa lo stesso periodo quando Adamo ed Eva hanno abbandonato il giardino dell’ Eden, o forse é stato propio il fatto di giocare a poker nel giardino dell’ Eden il vero motivo per la loro espulsione dal paradiso, nonostante ciò che altre fonti dicono riguardo mele o serpenti comunque, scherzi a parte, l’apparizione delle carte da gioco si è verificato intorno al 1377. L’inizio effettivo dei giochi di carte, così come li conosciamo oggi, fu registrato da un monaco svizzero di nome Giovanni di Rheinfelden. Costui scrisse di un gioco di carte che si soleva praticare nel 1377 con un mazzo composto da 52 carte. Le carte variavano da 1 a 10 in valore. Questa sembra essere la migliore prova che il 1377 è il primo anno nella storia dove si documenta un gioco di carte con un mazzo da 52.

I cinesi partecipavano giá nel 950 a giochi di carte Tuttavia, anche se sembra chiaro che i cinesi sono stati probabilmente i primi a giocare una partita con le carte, il mazzo non conteneva tutte le 52 carte di un mazzo moderno, e il gioco dei cinesi era più simile a domino che a poker.

Quindi, per quanto riguarda l’origine del gioco con un mazzo di 52 carte sembra che il racconto di Giovanni da Rheinfelden detiene la maggior credibilitá, siccome egli ha avuto il tempo di scrivere e registrare tutto sul gioco osservato nel 1377.

Stabilito ció, il compito piú arduo sará quello di stabilire quali furono le origini del gioco del poker cosí come lo conosciamo al giorno d’oggi. Fin dal 1377 una serie di giochi di carte sono stati giocati con il mazzo da 52 ma, la maggior parte dei quali somigliano poco o nulla al poker. Molti sono stati i giochi di carte per trascorrere il tempo libero, ma solo a fini di svago non prevedendo nessun tipo di scommesse con denaro, mentre altri giochi che comprendevano il gioco d’azzardo non avevano somiglianza alcuna al poker. Dopo approfondite ricerche, ho trovato due giochi che non solo avevano molte somiglianze al poker ma, sono stati giochi di scommesse che effettivamente utilizzavano molte delle frasi che usiamo per il poker moderno.

In primo luogo, ho scoperto il gioco originario dell’ India chiamato “Teen Patti”. Questo proto-poker prevedeva giri di puntate propio come avviene nel poker moderno e, si gioca con un mazzo di 52 carte. “Teen Patti” utilizza anche una serie di frasi e classifiche simili ad una mano a poker.

In secondo luogo ho scoperto che il vecchio gioco inglese chiamato “Brag” comprende non solo le somiglianze di “Teen Patti” ma è più probabile che esso sia all’origine del poker moderno. Frasi come: blind, blinds, flush, pot, ecc ne sono la conferma. Il Brag si basava sulle regole delle scommesse e il valore delle carte era simile al poker moderno. Il gioco si poteva trovare in 3 versioni differenti utilizzando 3, 4, 5 o più carte distribuite a ciascun giocatore. Elemento ancora più importante, il gioco comprendeva il bluff, che è ciò che separa il poker da altri giochi a carte. Tuttavia fu solo dopo il 1480 che i francesi standardizzarono i quattro semi che compongono un mazzo di poker, ovvero Cuori, Quadri Fiori e Picche.


Le prime partite a Poker, chiamato anche The Lying Game (ovvero il gioco delle menzogne) sono state descritte da Joseph Crowell per iscritto nel 1829. È documentato che i primi coloni che dall’Inghilterra andarono in America portarono con loro le carte e il gioco del Brag che divenne così popolare che anche gli indiani nativi d’America cominciarono ad appassionarsi a simili giochi d’azzardo. Intorno al 1850 nacquero i Riverboat Gamblers che erano i primi pionieri pokeristi nel vecchio West. Questi tipi poco raccomandabili erano una curiosa combinazione di giocatori professionisti d’azzardo, pistoleri e truffatori. Partiamo dal presupposto che le abilità di pistolero erano indispensabili se si vuolva sopravvivere quando si veniva scoperti a barare. Varie forme di poker fiorirono in questo periodo, tra cui il 3 Card Monte e le prime versioni di stud poker.
Probabilmente il nome “Poker” fu coniato in quel periodo, considerando il numero di balordi e borseggiatori che giocavano a carte e che lo slang per la parola furto, é “poke”, é abbastanza chiaro che l’origine di ‘Poker’ sia correlata ed i primi giochi di poker venivano giustamente descritti come ‘Il gioco truccato’ o ‘il gioco di menzogne’

Per quanto riguarda il moderno gioco del Texas Hold’em Poker, questo a quanto pare è stato inventato intorno al 1920 dopo che è stato scoperto che il gioco dello Stud Poker non poteva ospitare tutti i proprietari di ranch del Texas che volevano giocare, dato che le carte si sarebbero esaurite prima che tutti i giocatori avessero fatto la loro giocata. La leggenda vuole che sia stato inventato in Texas, il che mi sembra alquanto ragionevole, considerando il nome. Il Texas Hold’em Poker, nonostante il suo apparente fascino, sia per i giocatori principianti che per i veterani, non ha avuto un successo esagerato. In realtà, il poker Hold’em non è diventato molto popolare fino a quando non è stato adottato come il gioco principale per i tornei come ‘The World Series of Poker’ e il ‘World Poker Tour’.

Aggregatore di blog

Le Origini del Pokerultima modifica: 2011-04-12T17:09:00+00:00da tribo78
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento